Perchè?

Lo Psicologo: può accadere a volte di vivere situazioni di stress, sofferenza, disagio, malessere, blocchi decisionali; si possono provare tristezza, disperazione, depressione. Altre volte l’autostima è bassa e provoca svalutazione e ci nega opportunità di vita migliori.

In tutte queste circostanze ci si può chiedere cosa sta accadendo chiedendo aiuto ad uno Psicologo.

Qual’è la funzione di uno psicologo?

Lo Psicologo aiuta a capire il perché la persona vive stati di malessere, di disagio, di blocco, di paura, delle relazioni che non funzionano più come si desidera, ricercando un senso per ciò che sta succedendo e dando allo stesso tempo un sostegno emotivo.

Quando è il momento di rivolgersi ad uno psicologo?

Il pensiero di aver bisogno di rivolgersi ad uno Psicologo, genera molte volte delle idee conflittuali. Da un lato di fatto, esiste la necessità di sentirsi meglio, protetto, di cogliere delle soluzioni, dall’altro il timore di sentirsi indifesi, di non essere in grado di sorpassare le proprie difficoltà, di dover riconoscere a sé stessi la necessità di un sostegno. Solitamente, queste sensazioni, sono il limpido segnale di una presa di consapevolezza e nello stesso momento, il primo e importante passo che avrebbe la capacità di portare alla risoluzione del proprio malessere.

Perchè Psicoterapeuta?

A differenza di chi è soltanto psicologo, lo psicoterapeuta ha quattro anni in più di formazione specifica è abilitato alla terapia, cioè al trattamento dei disagi o patologie del paziente e non soltanto alla diagnosi o al sostegno. Il terapeuta è in grado di promuovere il cambiamento del paziente ed ha gli strumenti, le conoscenze e l’abilitazione per farlo. Una tutela etica ed una capacità derivata da un percorso ed un esperienza maggiori e più specifici per promuovere quella che definiamo guarigione.